.
Annunci online

Exploratores
Attualità-Cultura

27 aprile 2008
musica
Musica e emozioni
 La custodia è proprio lì, di fronte a te, tu sei solo con i tuoi pensieri, decidi di aprirla. Prendi in mano il CD, lo inserisci e play  D'un tratto non sei più solo con i tuoi pensieri, ti si apre un mondo. Cosa succede quando ascolti la musica? Scrivicelo!



permalink | inviato da redazioneexploratores il 27/4/2008 alle 21:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
17 aprile 2008
musica
Rino Gaetano: una voce dissacrante
  

Per l’ironia e l’intelligenza dei suoi testi, per il suo songwriting schietto e graffiante, Rino Gaetano merita davvero un posto accanto ai più grandi esponenti della canzone italiana. Il suo universo è affollato di santi che vanno sul rogo “vestiti d’amianto”; di donne immaginarie che filano la lana e hanno un fiuto eccezionale per il tartufo, di cieli blu e di notti stellate, di amabili puttane e detestabili politici di ogni schieramento. Irride e commuove, l’anarchica eccentricità del poeta cantastorie. L’Italia nelle sue canzoni diventa un paese surreale, diviso tra fiabe e dramma, passioni sentimentali e contraddizioni sociali. Un paese che Gaetano ha sempre amato, ma che quasi mai l’ha voluto comprendere. Lo stesso padre non ha compreso il profondo significato delle sue intramontabili canzoni che denunciano i malanni della società, che lo stesso Gaetano aveva visto da vicino. Egli, infatti, nacque a Crotone, in Calabria, dove visse fino all’età di dieci anni, per poi trasferirsi a Roma con tutta la sua famiglia. È proprio qui, che Rino Gaetano comincia la sua avventura da cantautore entrando in contatto con artisti come Antonello Venditti e Claudio Baglioni. Da questo momento la sua carriera è tutta in salita, infatti, il suo primo album intitolato “Ingresso Libero” (1974), non attira l’attenzione del pubblico e degli addetti ai lavori. Ma Rino raggiungerà il successo un anno dopo con la canzone “Ma il cielo è sempre più blu”. Nel’78 vestito con cilindro, frac, camicia a righe rosse e scarpe da ginnastica partecipa per la prima volta al Festival di Sanremo, dove raggiunge il terzo posto con Gianna.
 La sua giovane vita, però, viene stroncata da un tragico incidente avvenuto mentre percorreva via Nomentana a Roma con la sua Volvo 343, che rimase distrutta dopo uno scontro con un camion. La sua salma venne sepolta al cimitero del Verano, a Roma.





permalink | inviato da redazioneexploratores il 17/4/2008 alle 23:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
sfoglia
  
Rubriche
Link
Cerca
Feed
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.
Curiosità
blog letto 1 volte