.
Annunci online

Exploratores
Attualità-Cultura

24 aprile 2008
Secondo voi
 Voi cosa ne pensate? Ditecelo lasciando un commento!



permalink | inviato da redazioneexploratores il 24/4/2008 alle 15:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
24 aprile 2008
SOCIETA'
Kosovo sì...Paesi Baschi no...Tibet sì...
  


In questi giorni si sente parlare spesso di boicottaggio delle Olimpiadi di Pechino 2008, a seguito delle violente repressioni cinesi nei confronti dei Tibetani che manifestano. Già ma per che cosa manifestano? Non certo per le Olimpiadi, in ballo c'è l’indipendenza del Tibet, o almeno la sua autonomia; ma sarebbe giusto?

Legittimo sicuramente cercare di difendere le proprie origini, le proprie tradizioni millenarie contro l’inarrestabile avanzata della tecnologia e dell’ “omologazione” delle multinazionali ormai presenti in ogni parte del Globo. Dal punto di vista politico, però, la questione è più difficile: in passato il Tibet è già stato indipendente, solamente nel 1950 fu conquistato ed annesso dalla Cina. Ora sembra un’assurdità pensare di diventare nuovamente indipendente: cosa direste voi se adesso la Lega riuscisse finalmente ad ottenere l’indipendenza della Padania? Vanificando la morte di migliaia di Italiani caduti durante le Guerre d’Indipendenza.

Ma situazioni del genere accadono tutt’ora: come la proclamazione d’indipendenza del Kosovo, appoggiata dalla quasi totalità delle Nazioni del Mondo; o quello che accade in Spagna con i Paesi Baschi, ma qui nessun Paese appoggia questa causa, segno della confusione totale che regna riguardo questo tema.

Credo che la soluzione ideale per il Tibet sarebbe l’autonomia, ipotesi caldeggiata da molti, l’unica in grado di mantenere intatte le tradizioni ed i costumi ma, allo stesso tempo, di far rimanere la regione dipendente dalla Cina riguardo la politica e l’economia.

Ma il boicottaggio di Pechino 2008 servirebbe? Giusta l’idea di non partecipare alla cerimonia d’inaugurazione dei Giochi Olimpici da parte dei capi di Stato; ma ingiusto sarebbe privare la manifestazione degli atleti provenienti da tutto il Mondo, non dimentichiamo che nelle Olimpiadi del 1936 di Berlino, manifestazione che rischiò di saltare a causa delle molte polemiche (corsi e ricorsi storici), sotto gli occhi increduli e furiosi di Hitler ci fu la vittoria storica di un atleta di colore: Jesse Owens!

Michele Montesano




permalink | inviato da redazioneexploratores il 24/4/2008 alle 15:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
sfoglia
  
Rubriche
Link
Cerca
Feed
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.
Curiosità
blog letto 1 volte